Imparà (ben) ul dialett dopo

con l’allieva Isabella Visetti e il maestro Nicola Ferretti

domenica 24/03/19 13:40
Imparà (ben) ul dialett dopo

In questa lezione, torniamo su un tema caro a Dialett in sacocia: le storie delle persone che hanno imparato o recuperato il dialetto in età adulta. La nostra ospite di oggi Tiziana Inderbitzin Franzi, luganese innamorata di Lugano, è cresciuta nel quartiere di Molino Nuovo, dove nel piazzale Milano, si è fatta l’orecchio sul dialetto, che però non parlava a casa.

Ha deciso di iniziare a parlare in dialetto intorno ai vent’anni, quando è entrata nel mondo del lavoro, riconoscendo l’importanza del dialetto per i contatti e le relazioni professionali. Da lì non l’hai mai abbandonato ed anzi ha usato la stessa tecnica di apprendimento fatta di autoironia e di spontaneità nel buttarsi anche per lo svizzerotedesco.

Negli ultimi anni prima della pensione ha lavorato per la polizia comunale di Lugano, altro luogo dove ha potuto allenare il suo dialetto. Ora è in pensione, ma continua a esercitarlo nella Società Nuoto Lugano, nell’associazione Traversata Lago di Lugano, nella Società Operai Liberali Luganesi, dove si impegna come volontaria e nel coro dei Canterini di Lugano con i quali si è esibita al LAC con Davide Van De Sfroos.

Ospite: Tiziana Inderbitzin Franzi

Serata tematica: Leonardo, genio immortale

Seguici con
Altre puntate