Un gir nala botega dal Sergio Maspoli 

con l’allieva Isabella Visetti e il maestro Nicola Ferretti

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Un secolo fa, il 20 gennaio del 1920, nasceva Sergio Maspoli, prolifico autore di commedie dialettali (ne ha scritte oltre mille), esempio di grandissima creatività e fantasia. Personaggio molto amato dalla gente, si è cimentato anche con la poesia, nel 1979 ha pubblicato una raccolta di poesie dialettali intitolata la “Bügada al soo”.

Anche Dialett in sacocia vuole rendergli omaggio con il suo ospite di oggi: Matteo Casoni, collaboratore scientifico dell’Osservatorio linguistico della Svizzera italiana e profondo conoscitore di Maspoli, di cui tratteggia un ritratto, raccontandoci chi era e come è arrivato in radio, alla famosa “Domenica popolare”, ma anche come funzionava la sua “botega” e quali i filoni che caratterizzano le sue commedie.

Sergio Maspoli definiva il dialetto come una lingua, la “lingua del cuore”, dunque non possiamo parlare del “suo” dialetto, il dialetto della radio, della sua scelta di scrivere dialetto e dell’eredità che ha lasciato dopo la sua morte, avvenuta nell’aprile del 1987 quando aveva 67 anni.

Ospite: Matteo Casoni