Disordinarie
Con Rachele Bianchi Porro e Alessandra Bonzi
Iscriviti
Condividi

Non sono straordinarie, ma nemmeno ordinarie. Tutt’al più sono disordinate, anzi meglio: Disordinarie! Alessandra Bonzi e Rachele Bianchi Porro arrivano su Rete Uno il sabato mattina per raccogliere con il sorriso una piccola rassegna stampa settimanale dedicata alla rappresentazione del tema femminile.

Niente toni da Giovanna D’Arco, per carità: ma se è vero che la questione della parità di genere - complice una nuova sensibilità sul tema ma anche certi hashtag di tendenza - è ormai sulla bocca di tutti, ecco che nasce anche la necessità riflettere maggiormente sull’argomento, sulle giuste cause come sulle sue derive. Con le diverse sensibilità di due donne, mamme e giornaliste alle prese con cene in fumo e ore di lavoro che crescono, con giuste rivendicazioni e bambine da portare a lezione di danza. Cosa resterà del fermento spesso anche eccessivo che, mediaticamente, assume il tema del femminile? Cosa resterà delle schwa e degli asterischi, dei neologismi e dei “ci vorrebbe una donna” proposti come panacea di tutti i mali? Dalle cronache ai social, dal cinema alla letteratura, un’ora di approfondimento leggero ma pensato, che parte dall’attualità senza pretesa di offrire risposte ma solo di sollevare ancora più domande. Senza dimenticare che l’essere “Disordinarie” è un modo di stare al mondo, valido sia per gli uomini che per le donne.

Ti potrebbe interessare