Edoardo Bennato (Keystone)

Edo e le sue favole

Con Herbert Cioffi

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Anche Luca Carboni partecipa alla gara dei tormentoni estivi quest'anno e lui è uno capace, non ci possiamo infatti dimenticare di "Mare Mare" (1992). Anche la sua è una canzone figlia del lockdown, con velo di malinconia dal quale però l'obbligo è riemergere, perché l'estate non è solo sudore, ma anche rinascita. L'ascolto di questa canzone dà la sensazione di una voce amica e che non ci ha mai abbandonato.

Domani sarà il compleanno della cantante italiana più "di classe"; una poco ricordata Rossana Casale. Quasi 30 anni fa portava per la prima volta un brano jazz sulla scena della musica pop a Sanremo spiazzando tutti e segnando il vero inizio della sua carriera, ne parleremo elogiando la sua eleganza.

La chicca di questa settimana è di Jenny B, forse non vi dirà molto questo nome eppure lei oltre ad essere molto brava ha all'attivo delle belle canzoni ed una solida carriera con grandi nomi. La canzone che ascolteremo, contiene un insegnamento molto importante: l'amore per sè stessi.

In questa puntata il cantante che si autodefinisce: “il pazzaglione”. Edoardo Bennato che questa settimana compirà gli anni. Proprio recentemente in un'intervista diceva che vuole diventare più serio per essere di buon esempio a sua figlia. Ma in realtà la sua storia lo vuole narrare le favole in musica, coi tamburelli ai piedi, l'armonica e la sua armonica. Una lunga storia, la sua, fatta di passione ed un briciolo di follia.