Tra bande, fisarmoniche e jodel

A cura di Elizabeth Camozzi

domenica 22/04/18 14:05
Tra bande, fisarmoniche e jodel, Prima parte

 

In questa edizione a farla da padrone saranno soprattutto le bande, le formazioni e la musica popolare elvetica.

Subito in apertura, ci colleghiamo con la sede delle Scuole Elementari di Agno, nelle persone di Elio Felice -Presidente della Commissione Musica della Federazione Bandistica- e Fabio Landoni -direttore del Comitato Organizzativo, dove si svolge la ventiduesima Festa Cantonale delle MiniBande, organizzata dalla Società Filarmonica di Agno che quest'anno celebra il suo 95° anno dalla fondazione. 

La musica sarà poi quella nazionale, per l'ultima delle Giornate Evento organizzate dalle quattro unità aziendali della SSR-SRG, in collaborazione con le grandi società di musica svizzere. In questo caso, Carla Norgauer (RSI) e Jean Marc-Richard (RTS), lo scorso sabato 14 aprile si trovavano a Reiden (Canton Lucerna) in occasione della Giornata speciale dello Jodel e della Fisarmonica con i Corni delle Alpi quali ospiti speciali. Proponiamo quindi di ascoltare alcuni frammenti di questa giornata, con le realizzazioni delle sei formazioni presenti: Handharmonika Club Kreuzlingen & Konstanzer Akkordeon Ensemble, Jodelterzett, Swiss Accordion, Jodelduett Gebrüder Zürcher, Trio du Prieuré de Pully e Jodelchörli Schönengrund. 

Dalla musica popolare, passeremo infine al racconto popolare. La nostra finestra si riapre infatti anche per accogliere il nostro antropologo e narratore di fiducia: Andrea Jacot Descombes, che nell’ambito del spazio Cünta sü, ci porta da Altanca in Leventina a Zurigo, tetri principali nei quali si svolge la leggenda dei Tre santi di Zurigo.

Guarda che luna!

Seguici con
Altre puntate