… e anche i muri parlano

A cura di Anais Poirot-Gorse

  • Condividi
  • a A

Un’esperienza radiofonica all’interno del carcere femminile La Farera condotta assieme alle detenute, un laboratorio in cui sono loro a prendere in mano il registratore. Ci incontriamo diverse volte e realizziamo un percorso di avvicinamento al mondo dei suoni e della radio. Poi ci chiediamo: la radio, perché? Cosa abbiamo voglia di raccontare a chi è fuori in questo momento? Nasce l’idea di una trasmissione sulla vita quotidiana delle donne in carcere, sull’intimità, le reazioni fisiche e psicologiche, il corpo. E lo shock dell’arresto. Due voci di donna di età diverse s’intrecciano per portarci dentro alle mura della Farera.