La voce delle donne: 50 anni di Suffragio Femminile in Svizzera

A cura di Valentina Grignoli

  • Condividi
  • a A

C’era chi alla guida spericolata di un Maggiolino varcava il Ceneri coi propri bambini per preparare il materiale di propaganda, c’erano i ‘piccoli uomini’ che guardavano beffardi le donne salire le scale prima delle riunioni di partito, c’erano le mamme fiere che tornavano a casa dalle giovani figlie con il sorriso di chi ha vinto una battaglia a testa alta, c’è chi oggi non si ricorda di nulla e si chiede il perché, e c’è anche chi si è battuto in prima linea e continua a farlo perché, 'un conto sono le leggi, ma poi bisogna cambiare le cose'! Poi c’erano donne venute da fuori, incredule di fronte all’ineguaglianza tra uomo e donna in un paese come il nostro, e altre che, nate in una famiglia di nonne, zie, madre e sorelle, trovavano il suffragio universale la cosa più naturale del mondo.

Per l’anniversario del voto alle donne in Svizzera, Valentina Grignoli è andata a cercare tra i ricordi delle donne cosa rimane di questa data fondamentale, e si è fatta raccontare da loro come hanno vissuto questa importante conquista. Tra le intervistate, voci note come la prima Presidente della Confederazione Ruth Dreifuss, una delle prime gran consigliere ticinesi Germana Gaggetta, e l’indimenticabile Alma Bacciarini raccontata da suo figlio Giordano Zeli, ma anche voci meno note che vanno a comporre un colorato coro di memorie senza tempo.

Libri presenti nel catalogo del Sistema bibliotecario ticinese (Sbt) 

Gallacchi, Brenno. Una grande ingiustizia sociale : per il suffragio femminile. La Malcantonese, 1953

Bacciarini, Alma. Un bilancio : testi apparsi su "Il Dovere" e "la Regione Ticino" dal 1980 al 1998. Salvioni, 1998

Colombo, Gherardo. Democrazia. Bollati Boringhieri, 2011

Testi vari in Sbt sul voto alle donne in Svizzera