Madri

A cura di Valerio Maggio

domenica 05/05/19 20:30
madre, neonato Madri, 05.05.19

Secondo le stime riportate ogni giorno dal sito Worldometers nascono in media 380mila nuovi individui ogni ventiquattro ore. Stando all'ultimo rapporto Onu si calcola che nel 2050 la popolazione mondiale raggiungerà i 9,8 miliardi di persone. Le nascite crescono a una velocità di gran lunga superiori alle morti. E questo sottolinea un dato a cui siamo inconsapevolmente abituati: la nuova vita e, di conseguenza, il concetto stesso di maternità sono presenti ovunque nella nostra quotidianità.

Nel racconto quasi quotidiano delle migrazioni che toccano l'Europa la presenza di donne che affrontano lunghi viaggi incinte o con bambini piccoli è molte volte una costante.

Spesso cosa succede quando si trovano a vivere una condizione nuova e rivoluzionaria come la gravidanza, lontane da casa, in un paese straniero, cade troppo lontano dai riflettori. "Quando ero incinta e avevo fame non avevo nulla da mangiare. Parlavo con mio figlio nella pancia, gli dicevo vedrai andrà tutto bene" racconta A.

Con "Madri" cerchiamo di capire quanto la condizione di migrante interferisca sul modo di vivere l'essere madre. Quali forze e quali pensieri entrano in gioco. E dove si trova la forza, se se ne trova.

Ogni giovedì in prima serata: Falò

Seguici con