Tofalaria, la terra ritrovata

A cura di Gigi Donelli

domenica 09/07/17 21:05
Tofalaria, la terra ritrovata, Il documentario 09.07.17

Vladimir Bogatyr Sakharovich è da 30 anni il direttore di uno dei più spettacolari parchi naturali della Siberia. Biologo di formazione, cacciatore ambientalista e raffinato poeta, ha scelto di vivere nella foresta dopo aver lasciato Mosca negli anni ’70. A capo di una piccola squadra di guardie deve vigilare sui bracconieri in un territorio vastissimo segnato da condizioni climatiche estreme. Nella terra dell’orso, dei cervi e dei preziosi zibellini, Vladimir ci guida alla scoperta di una terra maestosa e insieme delicata. Non lo nasconde: fosse per lui il “suo” parco resterebbe chiuso a doppia mandata e qualsiasi accesso dipenderebbe ancora dall’isolamento e dall’impenetrabile labirinto burocratico che l’ha protetto durante gli anni dell’ultima Unione Sovietica. Ma i tempi cambiano, lentamente, anche nell’immensa Siberia Orientale e a Mosca hanno deciso che il parco contribuisca a sostenersi economicamente permettendo l’accesso a piccoli gruppi di trekker e appassionati di wilderness.

Europa League, forza Lugano!

Seguici con