Chi paga i costi dell’ambulanza? Uno sguardo ai servizi medici d’urgenza

Con Antonio Bolzani

giovedì 08/06/17 13:00
Chi paga i costi dell’ambulanza? Uno sguardo ai servizi medici d’urgenza, La consulenza 08.06.17

Quando chiamare il 144? Attraverso questo numero gratuito, raggiungibile da qualsiasi apparecchio fisso o mobile, è possibile risolvere tutte le situazioni di urgenza o di emergenza indicate dai cittadini grazie a una semplice telefonata. Occorre chiamare immediatamente il 144 in caso di: malore; incidente stradale, domestico, sportivo o sul lavoro; per ogni situazione certa o presunta di pericolo di vita; e per richiedere l’ambulanza per ricoveri programmati. Nell'arco di un anno gli operatori evadono circa centomila chiamate; la centrale di soccorso non si occupa infatti di gestire unicamente le richieste di intervento che arrivano al 144 o al 1414 (Centrale Rega che passa a Ticino Soccorso le richieste di intervento con elicottero in Ticino), ma anche di fornire all'utenza informazioni di carattere medico (ad esempio la richiesta del medico di picchetto), delle farmacie e di tutta una serie di servizi medico-sanitari. Funge inoltre da centrale di comando sanitario in caso di incidenti di grosse proporzioni (macroemergenze). Va detto inoltre che il 144 ticinese copre anche il servizio di telesoccorso e telealarm per persone sole. Fin qui tutto chiaro. Ma gli interventi dell’ambulanza chi li paga? La cassa malati? La persona che ha chiamato? La persona che è stata trasportata? Gli aspetti legati ai costi e alle fatture dei servizi d’ambulanza sono poco conosciuti, spesso si ignora chi deve sobbarcarsi il pagamento di un trasporto. Non tutto va a carico dell’assicurazione malattia che nell’ambito della copertura obbligatoria (LaMal) riconosce in effetti soltanto una partecipazione del 50% delle spese di soccorso e trasporto fino all’ospedale idoneo più vicino. Sull’arco dell’anno, la spesa massima riconosciuta è di 5000.- franchi per gli interventi di salvataggio (intervento con segnali prioritari, urgenza al momento della richiesta di intervento) e 500.- franchi per gli interventi di soccorso (intervento con urgenza minore alla richiesta di intervento). E, poi, chi stabilisce se far intervenire l’ambulanza o se piuttosto smistare la richiesta alla guardia medica o ai servizi infermieristici? Ai cittadini non domiciliati in Ticino e in Svizzera chi copre i costi del trasporto?

Ospiti:
Paolo Barro
, direttore generale del Servizio autoambulanza del Mendrisiotto (SAM)
Dott. Luciano Anselmi, presidente della Federazione Cantonale Ticinese Servizi Ambulanze

Europa League, Lugano & Young Boys: alla RSI

Seguici con
Altre puntate