Chirurgia ortopedica

Quali sono i vantaggi dell’iperspecializzazione?

  • Stampa
  • Condividi
  • a A
La chirurgia ortopedica ha fatto incredibili progressi negli ultimi vent’anni con la messa a punto di metodologie chirurgiche sempre più innovative atte a ottimizzare i risultati clinici. Si avvale inoltre di una vasta scelta di materiali, di una sempre più perfetta funzionalità delle protesi articolari e degli impianti di osetosintesi, nonché di grande precisione. La chirurgia ortopedica tratta tutte le patologie o lesioni dell’apparato locomotore, dovute a traumi, o a malattie degenerative. C’è quindi la chirurgia ortopedica traumatologica, la chirurgia protesica dell’anca e del ginocchio, la chirurgia ortopedica artroscopica del ginocchio, della spalla ecc.
L’evoluzione della chirurgia ortopedica ha portato a una naturale inclinazione alla specializzazione del chirurgo ortopedico. Quali sono i reali benefici per il paziente? La qualità delle cure con l’iperspecializzazione è migliorata? Quali sono le patologie che vanno affidate a un chirurgo generalista e quali quelle che devono sottoposte a un chirurgo ortopedico iperspecializzato ?
E’ vero che chi effettua più spesso la stessa operazione garantisce al paziente migliori risultati terapeutici e minori complicanze?Che importanza ha nella chirurgia ortopedica il rapporto medico paziente?
Quali sono i vantaggi e gli svantaggi del secondo parere? Qual è il ruolo del paziente nel processo di guarigione?

Ospite: i l dottor Guido Garavaglia , specialista in chirurgia ortopedica e traumatologia dell’apparato locomotore, viceprimario di ortopedia all’ Ospedale San Giovanni di Bellinzona

Tags: Chirurgia ortopedica, iperspecializzazione, chirurgiche, innovative, progressi, La consulenza, 2013A, Guido Garavaglia