SocialCar e Mobalt: una nuova ed efficiente mobilità per gli spostamenti

Con Antonio Bolzani

mercoledì 08/11/17 13:00
SocialCar e Mobalt: una nuova ed efficiente mobilità per gli spostamenti

Il nostro stile di mobilità è dominato dall’uso individuale dell’automobile. Tra i maggiori ostacoli che frenano o impediscono un cambiamento dei nostri spostamenti, c’è spesso l’assenza di un trasporto pubblico di qualità (frequenza delle corse, facilità di accesso alle fermate e flessibilità e rapidità degli interscambi). E, in effetti, in molti casi, delle alternative realistiche all’uso dell’auto non esistono.

Allora, come stimolare i cittadini a modificare le proprie scelte di mobilità e a scegliere altri mezzi di trasporto? Sempre più frequentemente la tecnologia offre un supporto per la nostra mobilità, condizionata e rallentata dal caotico, intenso e paralizzante traffico che troviamo sulle strade e autostrade.

In queste settimane in Ticino si sta sperimentando il sistema RideMyRoute, un nuovo modo di spostarsi basato su un'applicazione per smartphone che combina il trasporto pubblico e la condivisione di passaggi in automobile offerti da altri cittadini (carpooling). RideMyRoute è stato sviluppato nell’ambito del progetto europeo Horizon2020 SocialCar e nello stesso periodo sarà testato anche a Bruxelles, Edimburgo e Lubiana.

L’app RideMyRoute e il progetto SocialCar offrono la possibilità agli interessati di beneficiare di nuove scelte per pianificare la propria mobilità quotidiana: la flessibilità dell’auto (carpooling) si unisce ai vantaggi offerti dal trasporto pubblico, creando un nuovo modo di spostarsi efficientemente da un luogo all’altro.

Ospiti:
Francesca Cellina, ricercatrice del Dipartimento ambiente costruzioni e design (Istituto sostenibilità applicata all’ambiente costruito) della SUPSI
Davide Marconi, geografo e responsabile del progetto Mobalt

Europa League, forza Lugano!

Seguici con
Altre puntate