Mina, una divinità al servizio dei grandi autori

Con Gian Luca Verga

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Gli 80 anni di Mina saranno festeggiati anche in seno a “Le radici, le ali”, venerdì 27 marzo dalle 22.00.

Pur sapendo che la Tigre non ama le ricorrenze, specialmente quelle che la riguardano in prima persona, il genetliaco offre lo spunto per proporvi un percorso artistico dedicato alle sue interpretazioni di autori significativi e non necessariamente italiani. Già perché Mina ha cantato anche i Beatles, la bossa nova e il tropicalismo brasiliano, Enzo Jannacci e il grande “song book” americano caro a Sinatra, Astor Piazzolla e ovviamente Mogol e Battisti.

Un itinerario musicale per scovare perle forse dimenticate e vibrare con la sua vocalità e la sua miracolosa interpretazione.