Nella musica di Prévert

Con Gian Luca Verga

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il 4 febbraio di 120 anni fa, nella banlieu parigina, nasceva uno tra i poeti più amati del xx secolo: Jacques Prévert; poeta e sceneggiatore del cinema francese degli anni ‘30 e ‘40.

La poesia di Prévert è stata oggetto di “saccheggio” da parte della musica, un “saggio saccheggio” che le ha reso giustizia, che ha fortificato la bellezza delle sue parole; si pensi ad esempio a Les feuilles mortes.

I versi di Prévert, trasposti in musica dal compositore Joseph Kosma, e cantati da interpreti come Yves Montand, Serge Gainsbourg, Juliette Greco, Serge Reggiani, hanno acquisito una popolarità senza tempo.