Follia d’amore

a cura di Michela Daghini

  • Condividi
  • a A

La seconda edizione del programma riparte esplorando la follia d’amore, quella straordinaria esperienza che in modo diverso tutti abbiamo vissuto. Quello stato di grazia, quasi una dimensione altra, che trasforma anche la nostra percezione della realtà portandoci spesso a lasciare inascoltata la ragione. L’amore che irrompe nell’ordinario e stravolge tutto, aprendoci a un nuovo mondo, un viaggio verso l’ignoto, nell’idealizzazione assoluta dell’oggetto della nostra attenzione. Un sentimento che ha interessato la filosofia già nel mondo classico, situandolo nello scenario della follia, dalla quale peraltro, secondo Platone, ci vengono i doni più grandi. Anche la letteratura scientifica ha molto da dirci sulla rivoluzione chimica che stravolge il nostro corpo e che comporta un aumento di energia, cambiamenti nell’appetito e nel sonno, abbassamento del giudizio razionale e sbalzi d’umore.

Proviamo quindi a riflettere su come questo sentimento cambia nel tempo, nel suo percorso, nelle stagioni della vita. Su come si declina e come ci trasforma. Lo facciamo con uno sguardo alla filosofia, alle neuroscienze, al linguaggio dei corpi, ma anche all’esperienza personale. Con noi in questo viaggio amoroso, l’attore, musicista e scrittore Moni Ovadia, noto uomo di teatro, il filosofo della scienza Armando Massarenti firma storica del Sole 24 Ore, e la nota scrittrice Lidia Ravera, che nei suoi 32 romanzi, dall’esplosione del caso letterario Porci con le ali nel 1976, divenuto un cult generazionale - non ha mai smesso di raccontare la vita e le relazioni fra gli uomini e le donne, e l’amore.