Chiedersi il perché delle cose in un mondo binario

Con Rossana Maspero

domenica 02/06/19 21:05
Chiedersi il perché delle cose in un mondo binario - Prima parte, Liberamente 02.06.2019

 

Chiedersi il perché delle cose in un mondo fatto di slogan - che tende a distinguere tra bello/brutto, giusto/sbagliato, nero/bianco - apparirà forse oggi a qualcuno una perdita di tempo, una noiosa e persecutoria insistenza fatta di distinguo, di domande e richiesta di precisazioni che disturbano l’andamento degli eventi fino ad essere tacciati di atteggiamento polemico o -peggio ancora-persecutorio.

Eppure, chiedersi perché certe   cose accadono, il perché e la radice di avvenimenti, di comportamenti ed eventi che riguardano la comunità, i singoli o la società tutta, è fondamentale ed equivale a chiedersi chi siamo, da dove veniamo e dove vogliamo andare.

Se è vero che l’essere umano si distingue dalle bestie anche perché tende inesorabilmente a farsi domane, a dubitare, a ricercare e approfondire perché spinto dalla volontà di sapere, allora è indispensabile dotarsi di strumenti come lo spirito critico, la capacità di valutare e di distinguere: tutti utili a creare una sana barriera di difesa contro autoritarismi o rassicuranti -ma semplicistiche e apparenti- soluzioni; perché il desiderio di semplicità è oggi più di ieri tanto, ma il mondo è sempre più complesso, e la complessità può essere affascinante.

Ne parliamo con:
Franco di Leo, scrittore, critico e autore teatrale
Sara Haeuptli Nguyen, coach professionale e counselor relazionale
Laura di Corcia, giornalista culturale, poeta e docente
Enrico Varsi, counselor psicosociale e formatore

Ogni venerdì in prima serata: Patti chiari

Seguici con