(iStock)

Predizioni da salotto

Con Sarah Tognola

  • Stampa
  • Condividi
  • a A
 

 

"Le alluvioni a Firenze, lo tsunami in Estremo Oriente, l’uragano a New York, gli attentati un po' ovunque, la peggior tempesta di neve della storia del Midwest, la solita fine del mondo e naturalmente la terza guerra mondiale. Abbiamo trovato più previsioni di sventura rispetto al solito ma, per quanto nel 2019 le cose non siano andate benissimo, nessuno ci ha davvero azzeccato".

È la scheda di fine anno redatta dal CICAP (Comitato italiano per il Controllo delle Affermazioni sulle Pseudoscienze) che dal 1989 raccoglie e verifica le previsioni fatte da astrologi e veggenti.

Ed è anche una sorta di rito d’inizio anno, quello di andare a consultare oroscopi o altri generi di divinazione. Le statistiche dicono infatti che gli affezionati all’oroscopo sono almeno la metà della popolazione.

Cosa dire quindi delle previsioni generiche pubblicate su portali e giornali?

E perché molte persone, spesso anche intellettuali e menti razionali, credono all’oroscopo e alla lettura della mano? Qual è il segreto del loro successo?

Ospiti:
Antonella Di Raimondo, astrologa
Paolo Cicale, filosofo
Ivo Silvestro, giornalista e membro del CICAP
Elena Filippini, arteterapista