Il romanzo storico di Gerry Mottis

A cura di Rossana Maspero con la collaborazione di Letizia Bolzani

venerdì 12/01/18 09:30
Librintasca ve 12.01.2018 Intervista integrale a Gerry Mottis per "Terra bruciata"

 

Con Terra bruciata, le steghe, il boia e il diavolo di Gerry Mottis -un ampio romanzo che indaga uno dei capitoli più oscuri e bui della nostra storia occidentale- siamo nei primi anni del 1600 a Roveredo nel Canton Grigioni, quando -dopo aver impiccato un ladro- il boia locale viene a sua volta misteriosamente trovato morto. A quel punto il Comungrande di Mesolcina assolderà un nuovo carnefice proveniente da fuori per riportare l’ordine in un territorio che si era trovato all'improvviso privo del suo Ministro di Giustizia  perché punisse briganti, usurai, streghe e stregoni.

In questo romanzo di oltre 300 pagine  che racconta il mondo e la società dell’epoca  c’è una felice commistione di storia e narrazione, di ricerca documentaria e scrittura.

La vicenda ruota attorno a quattro processi i cui verbali sono conservati negli Archivi di Circolo (per l'occasione trascritti in un italiano contemporaneo e quindi incomprensibili a tutti noi) mettendo a fuoco aspetti molti affascinanti per la portata storica e in grado di svelare  aspetti  importanti delle tradizioni popolari dell'epoca, ma anche delitti e torture, presunti malefíci, e superstizioni delle valli alpine del '600.

Ma chi è il nuovo Ministro di Giustizia Kasper Abadeus destinato ad animare le sue pagine? Librintasca lo chiede all'autore Gerry Mottis.

Chiudiamo la puntata con  letizia Bolzani  che per aprire l'anno ci propone Una scintilla di noia"di Annalisa Strada pubblicato dalle edizioni  San Paolo  per i ragazzi dai 12 anni.

Serata tematica: Leonardo, genio immortale

Seguici con
Altre puntate