La tela di un lessico femminile raccontato da Sandra Petrignani

A cura di Rossana Maspero

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

In “Lessico femminile” pubblicato dalle edizioni Laterza, Sandra Petrignani cerca il bandolo di una matassa complessa, ovvero quel comune sentire femminile che ha nel tempo creato tanti malintesi e generato altrettanti luoghi comuni. Nutritasi di tante letture di scrittrici che l'hanno preceduta -da Virginia Woolf, a Natalia Ginzburg, da Annie Ernaux a Marguerite Duras, da Elsa Morante a Sylvia Plath, ma acnhe Ingeborg Bachmann, Anna Maria Ortese, Lalla Romano, Joyce Carol Oates, Nina Berberova, Karen Brixen, Clarice Lispector, Marguerite Yourcenar, Hannah Arendt- la Petrignani ci porta in un percorso vario e complesso, fatto di pianure, avvallamenti e colline da cui si vede l'orizzonte.

Questo è un libro di amori, passioni e riflessioni, e seguendo le orme, le ombre, le opere ma anche i piccoli fatti della vita quotidiana ci porta a decifrare la tela di un pensiero e di un lessico femminile.