Cinquant'anni Special

Con Sarah Tognola

lunedì 12/03/18 11:05
Special Olympics Switzerland Cinquant'anni Special

Che io possa vincere, ma se non riuscissi, che io possa tentare con tutte le mie forze
(Giuramento Special Olympics)

 

Cinquant’ anni fa negli Stati uniti una donna ebbe un’ intuizione straordinaria: fondare un movimento sportivo per persone con disabilità intellettiva. Il suo nome è Eunice, sorella del presidente John Fitzgerald Kennedy. Fu l'inizio di un'avventura chiamata Special Olympics, oggi presente in 172 paesi come il più grande movimento sportivo internazionale dedicato alle persone con disabilità mentale. Il messaggio è chiaro: l’ interazione fra bambini e adulti con bisogni speciali e persone “ normali” è possibile e gli stereotipi allora diffusi ("questi bambini sono violenti, aggressivi, disadattati,…") non reggono di fronte a cinquant’anni di successi.

Anche la Svizzera si unisce ai festeggiamenti con una serie di eventi partiti a Lugano domenica 11 marzo per terminare a Ginevra il prossimo 24 maggio.

Ospiti:
Sarah Stadler
, avvocato e responsabile marketing Svizzera italiana di Special Olympics
Sladjana Pansera, coordinatrice per la Svizzera italiana di Special Olympics
Stelio Belloni, docente e da anni attivo in Special Olympics
Davide Riva, giornalista Rete Tre

Storie, la domenica in prima serata

Seguici con
Altre puntate