Cosa sappiamo dei legami tra Oriente e Occidente e di migrazioni?

Con Nicola Colotti

giovedì 11/10/18 11:05
Sguardi scientifici sulle migrazioni Cosa sappiamo dei legami tra Oriente e Occidente e di migrazioni?, 11.10.18

Una giornata di studio organizzata dalla Fondazione Eranos e dalla Fondazione Monte Verità per riflettere sui profondi e complessi rapporti tra Oriente e Occidente nel mondo globale. Sabato 13 ottobre al Monte Verità di Ascona si apre il ciclo della “Scuola di Eranos-Mundaneum” che richiama il progetto di centro culturale a Ginevra del celebre architetto svizzero Le Corbusier. Ad Ascona si ritrovano studiosi di varie discipline per ripercorrere, attualizzandolo, il rapporto di incontro-scontro tra i due estremi geografici e culturali del mondo. Il nodo di Gordio, come lo definirono Ernst Jünger e Carl Schmitt, tanto più complesso da descrivere oggi in un tempo di trasformazioni geopolitiche globali, in cui le stesse categorie “Oriente” e “Occidente” sembrano diluirsi dissimulando fratture, tensioni e legami storici profondi che agiscono sugli equilibri del mondo. La riflessione filosofica, sociologica e politologica diventa quindi urgente e necessaria. Così come necessaria appare la riflessione di un altro appuntamento, sempre sabato 13 ottobre, all’Università della Svizzera Italiana di Lugano dal titolo “Sguardi scientifici sulle migrazioni” promosso dalla Fondazione IBSA in collaborazione con l’Ideatorio dell’USI in cui si parlerà di flussi di popolazioni da sempre esistenti e che oggi più che mai meritano una lettura multidisciplinare non condizionata di preconcetti ideologici.

Ospiti:
Lucio Caracciolo, docente di relazioni internazionali alla LUISS (Libera Università Internazionale degli Studi Sociali) di Roma. Dirige la rivista di geopolitica Limes
Giacomo Marramao, filosofo, professore all’Università degli Studi di Roma Tre
Matteo Vegetti, filosofo, docente all’Accademia di Mendrisio
Paolo Perulli, Docente all’Accademia di Architettura di Mendrisio, professore di Sociologia economica all’Università del Piemonte Orientale
Giovanni Pellegri, creatore e responsabile dell’ideatorio dell’USI per il dialogo tra scienza e società

Le coproduzioni RSI a Cine Tell: L'intrusa

Seguici con
Altre puntate