Consiglio Cantonale dei Giovani (©Tipress)

Giovani e politica e acquedotti e siccità (1./3)

Con Enrica Aberti e Antonio Bolzani, in conduzione Elena Caresani

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Consiglio Cantonale dei Giovani è un’organizzazione giovanile sostenuta dal Cantone Ticino che ha lo scopo di avvicinare i giovani alla politica e che in questo periodo è in piena attività perché il 13 febbraio scade il termine per inoltrare delle proposte. Ragazze e ragazzi che vivono nella Confederazione e hanno tra i 14 e i 25 anni di età possono postare sulla piattaforma engage loro idee. Al termine della campagna, ognuno degli undici deputati giovani sceglierà una richiesta da portare a Palazzo federale.
A cura di Enrica Alberti

Dopo due mesi di siccità, le sorgenti stanno raggiungendo il minimo di produzione e gli acquedotti si stanno svuotando, ma in questo periodo i consumi idrici sono bassi e quindi la situazione è sotto controllo. In primavera se pioverà in maniera continua e non violenta, allora l’acqua si infiltrerà e alimenterà le sorgenti, ma se la stagione sarà contrassegnata da precipitazioni intense, l’acqua tenderà a scorrere in superficie e potrebbero esserci dei problemi di approvvigionamento, anche perché per ora non ci sono delle riserve considerato che non c’è neve in quota. Con Maurizio Barro, presidente dell’AAT Associazione Acquedotti Ticinesi e responsabile del settore acqua potabile della Città di Bellinzona.
A cura di Antonio Bolzani