La svolta ecologista nel panorama politico svizzero

Con Antonio Bolzani

venerdì 12/04/19 11:05
La svolta ecologista nel panorama politico svizzero, Millevoci 12.04.2019

In Svizzera per i partiti e i movimenti Verdi è un ottimo momento: recentemente in tre Cantoni -Zurigo, Lucerna e Basilea Campagna- le forze verdi hanno aumentato il loro numero di deputati nei Parlamenti.

Sulla scia delle manifestazioni di piazza e degli scioperi dei giovani per il clima, la svolta ecologista è dunque tra le novità politiche più significative e saliente degli ultimi mesi. Anche in Ticino i Verdi hanno ottenuto un buon risultato: i sei seggi confermati in Gran Consiglio dimostrano come anche alle nostre latitudini l’attenzione e la sensibilità ambientale sono sempre presenti. Le forze verdi dunque si fanno sentire anche elettoralmente e l’avanzata ecologista emerge anche dai singoli partiti nei quali vi sono sempre più persone e correnti consapevoli che la lotta contro il surriscaldamento climatico è un’emergenza per la nostra attuale e futura società.

Insomma, il salto qualitativo dalla pur utilissima e imprescindibile separazione dei rifiuti domestica ad una maggiore incisività e propositività nell’affrontare e nell’approfondire i temi e i problemi legati all’ambiente sembra quindi una tendenza irreversibile. Rimane da capire se si vuole andare verso una decrescita o uno sviluppo sostenibile; quali rapporti intrattenere con l’ambito economico; quali sono i programmi politici, le visioni, la tenuta sulla lunga distanza e le prospettive dei partiti esclusivamente “verdi” e del fronte ecologista.
Di questo ed altro facciamo oggi il punto alla situazione con alcuni addetti ai lavori. 

Sono ospiti della trasmissione:

Samantha Bourgoin, neo deputata dei Verdi in Gran Consiglio (TI) e promotrice del portale climatizzati.ch
Cristina Gardenghi, neo deputata dei Verdi in Gran Consiglio (TI)
Massimo Mobiglia, coordinatore dei “Verdi liberali” e presidente del WWF Svizzera italiana
Greta Gysin, già parlamentare e già dirigente dei Verdi

Guarda che luna!

Seguici con
Altre puntate