L'imbecillità è una cosa seria

Con Cristiano Castelletti

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

L’essere umano è essenzialmente (e non accidentalmente) un imbecille, ovvero un animale inerme, privo di bastone (etimologicamente imbecille deriva dal latino in-baculum), e dunque bisognoso di quelle armi che sono la tecnica, la cultura, l’arte e la scienza, insomma di quello che tanto confusamente si chiama "mondo dello spirito". Armi a doppio taglio, che da una parte suppliscono alle sue deficienze, e dall’altra lo rivelano per quello che è.

Ospiti:
Maurizio Ferraris
, Professore di filosofia teoretica all'Università di Torino e autore del libro "L'imbecillità è una cosa seria", edito da Il Mulino, Bologna, 2016.