Möbius 25: storie di imprenditorialità innovative

con Nicola Colotti

  • Scarica puntata
  • Condividi
  • a A
 

Il venticinquesimo Premio Möbius Multimedia Lugano 2021, che si svolgerà allo Studio 2 della RSI di Lugano-Besso, è l’occasione per parlare non soltanto della “trasformazione digitale delle culture” che dà il titolo all’edizione di quest’anno, ma anche per riflettere sulle opportunità di sviluppo tecnologico e imprenditoriale (con significative ricadute sulla società in cui viviamo) che esistono nella Svizzera italiana e che sono sovente poco conosciute. Ecco perché il Consiglio della Fondazione Möbius Lugano, diretta da Alessio Petralli, ha deciso di assegnare, per celebrare il quarto di secolo di esistenza, due premi straordinari a due esempi riusciti di sviluppo scientifico digitale: il Premio Möbius Speciale del Venticinquesimo per digitale e ambiente a OASI e il Premio Möbius Speciale del Venticinquesimo per digitale e medicina a Gain Therapeutics. Si tratta, come si può leggere sulla pagina internet Möbius Lugano 2021 di “due belle storie digitali” che hanno avuto successo di portata nazionale e internazionale. L’osservatorio ambientale della Svizzera italiana (OASI) raccoglie dati su un’unica piattaforma per un’analisi approfondita del nostro ambiente, mentre Gain Therapeutics, prima azienda ticinese quotata a Wall Street, al NASDAQ, con un’offerta pubblica iniziale di 40 milioni dollari, si occupa di algoritmi per la lotta alle malattie come il Parkinson. Giusto, dunque, premiare l’inventiva tecnologica e la capacità innovativa imprenditoriale dei protagonisti di queste “due belle storie”, ma altrettanto giusto ricordare l’importanza di avere un “humus” scientifico e tecnologico che va coltivato e fertilizzato, anche nella Svizzera italiana, grazie alla collaborazione scientifica e accademica che implica apertura al resto dell’Europa e del mondo. Soprattutto in questa fase di incertezza per quanto riguarda molti programmi di ricerca europei, in cui le accademie elvetiche sono coinvolte. Una pianta con forti radici germoglia, se però rimane isolata in un’arida radura rischia di dare pochi frutti. 

Sono ospiti:
Francesco Lurati,
professore di comunicazione aziendale alla Facoltà di comunicazione, cultura e società dell’Università della Svizzera italian.
Manolo Bellotto, Presidente e direttore generale Gain Therapeutics
Mauro Dell’Ambrogio, già Segretario di Stato per la per l'Educazione e la Ricerca
Lorenzo Leoni, imprenditore nel campo scientifico, già primo direttore dell’agenzia ticinese dell’innovazione (AGIRE)
Marco Andretta, capo dell’Ufficio del monitoraggio ambientale, sezione della protezione dell’acqua, dell’aria e del suolo (SPAAS)