Mezzo secolo di trapianti di cuore

Con Nicola Colotti

venerdì 12/01/18 11:05
Mezzo secolo di trapianti di cuore, 12.01.18

Tra il dicembre del 1967 e il gennaio del 1968 Chirstiaan Barnard eseguì a Città del Capo i primi trapianti di cuore al mondo. La notizia fece il giro del mondo e il cardiochirurgo sudafricano diventò una celebrità. Con i primi trapianti di cuore una “barriera” della medicina chirurgica che sembrava invalicabile era stata superata. Organo fondamentale della vita umana, un cuore malato e non più funzionante di una persona viva poteva essere sostituito da un cuore sano espiantato da una persona appena morta. In Svizzera il primo trapianto di cuore venne eseguito nel 1969. In 50 anni la chirurgia e la medicina dei trapianti, non soltanto di cuore, ha fatto grandi passi avanti, soprattutto per quanto riguarda le terapie antirigetto grazie alla scoperta della Ciclosporina. Cosa ha significato nella storia della medicina quella prima tappa compiuta da Chris Barnard? Oggi il progresso della tecnica chirurgica prefigura evoluzioni affascinanti ma anche inquietanti. L’idea stessa del trapianto di qualsiasi organo umano – al di là delle importanti questioni etiche che non vanno dimenticate – rappresenta una sfida il cui primo passo venne compiuto 50 anni fa.

Ospiti:
Tiziano Moccetti
, primario e Direttore medico scientifico del Cardiocentro di Lugano
Paolo Merlani, membro della Commissione Nazionale d'Etica in Medicina Umana e della e della Commissione di Etica Clinica dell’EOC
Roberto Tartini, cardiologo, fondatore di HerzZentrum Hirslanden di Zurigo

Star Wars: Il risveglio della forza

Seguici con