(iStock)

Rinnovabile e sicuro: il futuro del settore energetico

Con Antonio Bolzani

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Dallo spegnimento della centrale di Mühleberg e dal graduale abbandono dell’energia nucleare alla sicurezza dell’approvvigionamento: nella puntata odierna desideriamo dare uno sguardo al futuro energetico della Svizzera, partendo da alcuni dati di fatto molto chiari che stanno contrassegnando il dibattito politico come gli impegni internazionali per la riduzione del CO2; gli obiettivi della Confederazione contenuti nella Strategia energetica 2050; e lo sviluppo di produzioni rinnovabili. Questi temi che oramai sono divenuti delle priorità costituiscono delle sfide sempre più complesse per gli operatori chiamati a garantire, e lo sforzo è e sarà notevole, un approvvigionamento sicuro e stabile nel tempo.

In Svizzera si dovrà sostituire l’attuale 35 per cento di produzione garantita dalle centrali nucleari con nuove energie rinnovabili: idroelettrico, fotovoltaico, eolico e geotermico. La produzione rinnovabile sarà in grado di coprire il fabbisogno nazionale nell’arco di tutto l’anno? Sono molte le domande che ruotano attorno e dentro un ambito,quello energetico, che ha delle dinamiche e delle implicazioni, oltre che scientifiche e tecniche, anche politiche e economiche.

Inoltre, vi sono le condizioni meteorologiche e i cambiamenti climatici con i quali, anche il settore energetico svizzero, deve inevitabilmente confrontarsi per adeguare la propria politica e per riposizionarsi su un mercato globale che richiede un piano d’azione in grado di affrontare, con il giusto anticipo, i mutamenti. Del presente e del futuro del settore energetico svizzero parliamo oggi a Millevoci.

Ospiti:
Giovanni Leonardi, presidente del Consiglio di amministrazione dell’AET
Franco Romerio Giudici, già ricercatore all’Istituto delle scienze ambientali dell’Università di Ginevra
Michela Sormani, responsabile del Centro di coordinamento di SvizzeraEnergia per la Svizzera di lingua italiana (CCSI)
Claudio Caccia, consulente energetico e responsabile regionale di Swissolar, l'associazione svizzera dei professionisti del solare