L’uomo che parla al cuore delle macchine

Con Sarah Tognola

  • Condividi
  • a A
 

Luca Maria Gambardella è un informatico, un uomo di ragione.
È direttore dell’Istituto di ricerca sulle intelligenze artificiali Dalle Molle di Manno. Di giorno è un uomo di scienza, di notte sogna e scrive d’amore. Sembra quindi possibile la convivenza fra metodo, rigore scientifico e passione, arte e irrazionalità.

Nel 2013 pubblica il suo romanzo d’esordio, Sei vite. Poi arriva, Il suono dell’alba dove il protagonista Max inizia un nuovo percorso e capisce che” la sua vita deve ripartire dal suo cuore, anche se non è capace e gli costa fatica".

Un artificio letterario che per Gambardella non è autobiografico ma ha solo un obiettivo; “indagare me stesso per raccontare cosa ho dentro, come vedo il mondo". Una ricerca che parte da lontano. Forse dai geni…