A pochi passi dall’affresco del Luini

A cura di Davide Gagliardi e i suoi ospiti serali

  • Condividi
  • a A

Ogni giorno tantissimi turisti visitano il convento e chiesa di S. Maria degli Angioli a pochissimi metri dal centro culturale LAC sulle rive del Ceresio. L’imponente affresco che accoglie i fedeli e i curiosi una volta varcata la porta della Chiesa è stato dipinto nel 1529 dal celebre artista Bernardino Luini. 488 anni più tardi, due studentesse della SUPSI stanno preparando la loro tesi di laurea in restauro e conservazione proprio su quell’affresco. Stanno vivendo un mese a diretto contatto con l’opera del Luini osservandola centimetro per centimetro per cercare di ricostruirne la storia e poter capire dettagli importanti sulla tecnica pittorica utilizzata dall’artista. Un lavoro di notevole importanza anche per il Cantone, proprietario della Chiesa e quindi anche dell’opera.

Ospiti:
Lucia Regazzoni
, stundentessa
Elisabeth Manship, stundentessa
Giacina Jean, responsabile del corso di laurea in conservazione e restauro, SUPSI, Dipartimento ambiente costruzioni e design
Endrio Ruggiero, responsabile sezione Monumenti all’ufficio dei beni culturali