Urbino, nel 500° dalla morte di Raffaello

a cura di Elizabeth Camozzi

  • Stampa
  • Condividi
  • a A
 

Urbino: città situata nelle Marche che sorge sulla cima di due colli, circondata da una lunga cinta muraria in cotto e adornata da edifici in pietra arenaria.

Le sue origini sono antichissime, risalendo ai tempi degli antichi Romani, ma fu nel Quattrocento che Urbino visse il suo massimo splendore, anche grazie al lavoro di importanti artisti che la tramutarono,  da semplice borgo, in “culla del Rinascimento”.

Ancora oggi se ne respira le atmosfere passeggiando per le vie del suo Centro storico, che dal 1998 è entrato a far parte della lista dei Patrimoni mondiali secondo l’UNESCO.

Una città che in questo 2020 ha i riflettori puntati su di sé, ricorrendo il cinquecentenario dalla morte di un suo illustrissimo abitante: il celeberrimo Raffaello Sanzio (Santi), che in questo luogo nacque e da cui trasse ispirazione per la sua Poetica, anche quando si trasferì in altri Centri italiani, Firenze e Roma in primis.

Un viaggio nel tempo e nello spazio alla riscoperta dei luoghi cari all'artista urbinate, guidato da Gabriele Gelardi, guida specializzata dell’Associazione Urbino Ducale.

BUONO A SAPERSI:

- La Casa Raffaello

- Madonna col Bambino

- Piazza della Repubblica

- Monumento a Raffaello (Pian del Monte)

- Palazzo Ducale e Galleria Nazionale delle Marche

- Mostra "Raffaello e gli Amici di Urbino"

- Eventi 2020 in omaggio a Raffaello

- Oratorio San Giovanni Battista

- Fortezza dell'Albornoz