Dante in cinese

Con Davide Gagliardi e Franco Amedei

  • Condividi
  • a A

A Ningbo, in Cina, c’è un’imponente statua di Dante Alighieri, copia di una statua che si può ammirare anche a Firenze. Un simbolo quindi, un ponte che vuole unire cultura italiana e cultura cinese. Ad unire questi due mondi apparentemente lontani ci sono anche le traduzioni, tra cui una recentissima, in cinese della Divina Commedia. La prima fu realizzata ben 100 anni fa. Ma come “suona” l’inizio dell’Inferno in cinese? Ce lo dice Franco Amedei, da Pechino, nell’intervista di questa ultima puntata di Unisci i Dantini. L’altro ospite collegate con Rete Uno è Salvo Cardillo che, ci ha detto, ha ideato un metodo per motivare gli studenti a leggere e studiare l’Alighieri.

Ringraziamo anche Donatella, per averci inviato un messaggio audio originale, creato da lei...rigorosamente in rima!

Unisci i... dantini