(iStock)

Filosofia della vita

di Michela Daghini

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La filosofia nella sua dimensione concreta. Nella vita di ognuno di noi. Di questo parliamo con alcuni dei relatori del Congresso biennale della Società Svizzera di Filosofia ideato in collaborazione con la Società Filosofica della Svizzera Italiana e che ha per tema Sapere, Potere, Agire e che riflette su questi tre concetti con una ventina di relatori. Ne Le Tre Case ci concentriamo sull’idea di potere, uno dei temi centrali del pensiero filosofico e politico ma anche della vita pratica e quotidiana. E non parliamo solo di potere politico, c'è anche il potere di condizionare i comportamenti degli altri ad esempio, e gli ambiti in cui si esercita sono innumerevoli. E c'è il potere simbolico, che è impalpabile ma non per questo meno pervasivo. Un universo di regole, vincoli e ruoli - ci dice il filosofo Giacomo Marramao - mai codificati formalmente, ma fondati su fenomeni sociali diffusi e sulla loro capacità di riprodursi in continuazione. Ma anche il potere della della filosofia, il ruolo che può avere nell’affrontare le buone e le cattive scelte ad esempio. La filosofia come guida per quell’idea di buona vita secondo uno stile giusto pensato nella visione ecologica di un benessere comune. E poi c’è il potere dell’estetica e di tutto ciò che comunichiamo attraverso l’apparenza, come la presentazione di sé, il riconoscimento e la distinzione, gli stili di vita. E anche la seduzione, da cui si irradia l'illusione del prestigio. E ancora, l’impotenza del potere, incapace di gestire la complessità del nostro contemporaneo e di fenomeni globali di portata planetaria che richiedono priorità e attenzione per vincere le sfide del futuro.

Ne parliamo con la filosofa Barbara Carnevali, con i filosofi Virginio Pedroni, Giacomo Marramao, Adriano Fabris, e con lo scrittore svizzero di origine camerunense Max Lobe, autore del recente La Promesse de Sa Phall’Excellence (Editions ZOE 2021) incentrato sulle dinamiche del potere. E nella rubrica Aspettando i barbari, come sempre, le riflessioni del filosofo Armando Massarenti.