Secondo titolo mondiale per la Francia o prima volta per la Croazia?

Con Antonio Bolzani

giovedì 12/07/18 13:00 - ultimo aggiornamento: domenica 15/07/18 15:33

Il gol di Mandzukic nei tempi supplementari si è dunque rivelato decisivo per la Croazia che domenica prossima affronterà, a Mosca, la Francia in finale. Ricordiamo che nel 1998 le due nazionali si sfidarono già in un Mondiale, era l’edizione francese- e il cammino di quella sorprendente e giovane, ufficialmente è nata nel 1991, Croazia di Suker, Prosinecki e Boban si fermò in semifinale: la doppietta di Thuram regalò ai transalpini l’accesso all’atto conclusivo, finale che poi Deschamps e compagni vinsero. Venti anni dopo, dunque, i croati hanno la possibilità di prendersi la rivincita con i francesi, ma questa volta nella finalissima. Ne parliamo con il nostro inviato Omar Gargantini; con Marzio Minoli, giornalista della redazione economica della RSI e tifoso dell’Inghilterra; e con Branko Prendivoj, allenatore e tifoso della Croazia. Poi, con Stefano Ferrando, inviato per la RSI al torneo tennistico di Wimbledon, ci soffermiamo sulle reazioni in Inghilterra dopo il mancato approdo dei loro beniamini in finale. Il racconto dell’edizione della Coppa del Mondo del 2006, vinta dall’Italia di Lippi, in grande evidenza nella rubrica dedicata alla storia dei Mondiali.

Estate 2018

Seguici con
Correlati