Christa Rigozzi e i dati "rubati" dal suo smartphone

Tutte le informazioni personali che Google e Facebook hanno "rubato" alla modella e conduttrice ticinese

Da 12 anni la vita della modella e conduttrice televisiva ticinese Christa Rigozzi si divide fra serate, programmi TV, sessioni fotografiche e incontri di ogni tipo. Tutti gestiti attraverso lo smartphone e le sue diverse applicazioni. Come tanti, lo usa per spedire e-mail e messaggi, per telefonare e postare commenti sui social network, per ordinare online e fare pagamenti. Ma così facendo dove vanno a finire i suoi dati personali? Christa pensava di avere il controllo e di poter decidere cosa mostrare al pubblico. In realtà Google e Facebook (e non solo) hanno raccolto moltissime informazioni e dati personali senza che lei abbia dato il suo consenso.

 

Condividi