Idee in movimento

Patrizia Pfenninger usa guerrilla marketing e advertising civile. Cioè?

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Affissioni di manifesti in stile “Far West”contro la criminalità organizzata. Oppure:braccia nere sparse sul territorio per lanciare un’app solidale… Sono alcuni dei linguaggi usati per attirare l’attenzione di un pubblico difficile da scuotere. Sensibilizzare su argomenti delicati chi è già bersagliato da infiniti messaggi e pubblicità, è la scommessa quotidiana di chi, come la creativa svizzera Patrizia Pfenninger, lavora nel campo della comunicazione. Stupire per coinvolgere. Patrizia si serve (anche) dell’advertising civile e di guerrilla marketing, specialmente quando lavora su tematiche sociali e politiche. Le sue collaborazioni con il giornalista Klaus Davi contro mafia e ndrangheta in particolare, le hanno permesso di condividere il Premio nazionale Paolo Borsellino 2018. Queste iniziative sono volte a sostenere i magistrati, ma anche a stimolare il coraggio civile nella vita di tutti i giorni. Cultura per reagire contro la criminalità organizzata.

Condividi