"Licenziamenti"

"Come concilia il suo essere persona che si definisce di sinistra con le modalità che lei Maurizio Canetta ha adottato per quanto attiene i recenti licenziamenti che assomigliano molto a quelle promosse dalle teorie legate al liberismo economico?"

"Come concilia il suo essere persona che si definisce di sinistra con le modalità che lei Maurizio Canetta ha adottato per quanto attiene i recenti licenziamenti che assomigliano molto a quelle promosse dalle teorie legate al liberismo economico?"

E' stato un momento difficile perché difficile ed emotivamente coinvolgente è la dura decisione che ho dovuto prendere su colleghe e colleghi che conosco. Il metodo utilizzato, e in particolare la decisione di esonerare subito le persone dal lavoro, si è rivelato un approccio sbagliato, anche se le intenzioni erano ben diverse. Ma di fronte a un errore di approccio si può solo ammettere di aver sbagliato. Non credo sia tanto una questione di sinistra o di liberismo economico: la decisione di licenziare è stata presa per cause esterne (la sentenza del Tribunale Federale sull’IVA e la nuova legge radio-tv con aumento della quota parte del canone versata alle radio e tv private), che hanno fatto mancare alla SSR 40 milioni, di cui 6 alla RSI. Abbiamo messo in atto tutti i tagli alle spese possibili, ma per un'azienda che investe il 60 per cento delle proprie risorse nel personale non c'erano altre strade.

 

Seguici con