RSI senza filtri

"Perché non fate più il dialettale?"

"Come mai non investiamo nella nostra cultura locale, promuovendo il dialetto?"

"Come mai non investiamo nella nostra cultura locale, promuovendo il dialetto (vedi semplici trasmissioni come Dimalamì su Teleticino) che purtroppo sta scomparendo, ma bensì tendiamo a discriminarlo sempre più (meno commedie dialettali, ...)?"

Il dialetto è una parte importante della nostra cultura, e alla RSI cerchiamo di dargli uno spazio adeguato. L'appuntamento con la commedia dialettale di Capodanno non manca mai, e nel 2017 sarà seguito da un bella serie di "vecchie" commedie dialettali, che andranno in onda fra gennaio e febbraio. Quest'anno inoltre ci sarà una sorpresa in più: a dicembre andrà in onda "Ann da guèra", una serie fiction ambientata a Lugano nel quartiere operaio di Molino Nuovo nel periodo della mobilitazione generale. È il risultato di uno sforzo straordinario che va proprio nella direzione da lei auspicata. Ci piacerebbe poter fare di più, naturalmente. Purtroppo, se un tempo si poteva, oggi i costi di questo genere di programmi sono così elevati che proprio non è possibile aumentarne la produzione. Approfitto comunque per segnalarle gli appuntamenti con il dialetto alla radio, la domenica su Rete Uno: "Dialett in sacocia" alle 13.05, e più tardi la sitcom dialettale "Semm ammò chì”.

Alcuni link che attualizzano la risposta: Ann da guèra, Dialet in sacocia, Semm ammò chi.

Seguici con