"Troppe serie TV"

"Perché mandate in onda sopprattutto telefilm o film americani?"

"Perché mandate in onda sopprattutto telefilm o film americani - neanche troppo interessanti, che all'utente fanno subito cambiare canale televisivo. Si tratta di risparmio?"


È vero che la programmazione RSI comprende diverse serie tv, e questo per diversi motivi. Il primo è l’esigenza di soddisfare le richieste del pubblico. Le serie sono un genere molto seguito, e non trasmetterle vorrebbe dire rinunciare a una parte del pubblico che le cercherebbe su altri canali. Questo potrà sembrarle strano visto che il suo punto di vista sulle serie è antitetico, ma d'altronde tutti i programmi, in qualche modo, dividono il pubblico. E la sfida maggiore per chi si occupa di programmazione e palinsesti è proprio quello di conciliare il più possibile la qualità dell'offerta e l'ampiezza della "platea".

C'è da dire anche che le serie hanno raggiunto in questi anni un tale livello di sofisticazione narrativa e di qualità tecnica da essere davvero diventate un fenomeno sociale. Non a caso molti, soprattutto delle generazioni più giovani, ma non solo, vanno a cercarle sul web e le guardano in lingua originale prima ancora che vengano tradotte e trasmesse in italiano.

Anche il risparmio, d'altronde, ha il suo ruolo: le serie hanno un costo relativamente basso, e ci permettono di offrire programmi che hanno un loro pubblico fedele con spese relativamente ridotte – e infinitamente minori rispetto al produrre programmi “in casa”.)

 

 

Seguici con