Elogio della poesia

di Maria Grazia Rabiolo

Da domenica 13 a domenica 27 agosto 2017 alle 15:35

Iniziamo oggi una nuova mini serie di incontri organizzati nel corso degli ultimi mesi da Rete Due, direttamente o in collaborazione. Il tema è la poesia o, per meglio dire, la poesia di tre autori che hanno accettato di rispondere alle domande di Maria Grazia Rabiolo davanti al pubblico, rispettivamente, di Chiasso e di Lugano.

Le occasioni sono state due, ben distinte. La prima risale al 27 novembre dell’anno scorso, quando sul palco del Cinema Teatro di Chiasso Alberto Nessi, l’autore del Mendrisiotto per eccellenza, ha presentato la sua ultima raccolta di poesie, “Un sabato senza dolore”, pubblicata dall’editore di Novara Interlinea.

L’altra occasione è più recente: l’ultima edizione di Poestate, la manifestazione organizzata da Armida Demarta all’inizio di giugno, alla quale Rete Due ha partecipato durante la serata d’apertura, intervistando, tra gli altri, Fabio Pusterla e Vivian Lamarque.

Tre poeti, tre interviste, tre presentazioni con letture per restituire, nel limite del possibile, i loro percorsi, le loro intenzioni, i loro modi d’intendere la scrittura.

Da mercoledì 16 a venerdì 25 agosto 2017 alle 13:30 andrà in onda “Cara Fonsì” in Colpo di Scena, sempre su Rete Due.


13.08.17 Incontro con Alberto Nessi
Il primo dei poeti della mini serie è Alberto Nessi, Gran Premio svizzero di Letteratura 2016, autore di diverse pubblicazioni, anche in prosa, protagonista di un felice e seguitissimo pomeriggio Chiassese.


 

20.08.17 Incontro con Fabio Pusterla
Il secondo appuntamento del mini ciclo che abbiamo inaugurato la scorsa domenica ha come protagonista Fabio Pusterla. Classe 1957, chiassese, insegnante al Liceo e all’Istituto di Studi italiani dell’USI di Lugano, poeta noto e riconosciuto come importante non solo nella nostra regione, Fabio Pusterla ha al suo attivo diverse raccolte, da “Concessione all’inverno” del 1985 a Bocksten del 1989, da “Le cose senza storia del ’94” a “Pietra sangue del ’99”, fino a “Corpo stellare” del 2010 e ad Argéman del 2014. Proprio per questo è stato chiamato quest’anno da Armida Demarta ad aprire l’ultima edizione di Poestate. Accanto a lui, nel patio del Comune di Lugano lo scorso 1. giugno, c’era Maria Grazia Rabiolo, alla quale si deve l’idea di intitolare l’incontro così: “Il mestiere di poeta”.


27.08.17
Incontro con Vivian Lamarque
Vivian Lamarque
, poetessa milanese molto nota, apprezzata sia dal pubblico che dalla critica, con alle spalle una produzione sorprendente se si pensa che ha iniziato a scrivere ancora bambina, è con lei che si conclude oggi il breve ciclo di incontri intitolato “Elogio della poesia” curato da Maria Grazia Rabiolo.

Intervistata durante la serata inaugurale di Poestate, lo scorso 1. giugno, a Lugano, nel Patio del Municipio, Vivian Lamarque ha saputo trasmettere - con molta immediatezza, e anche un po’ di ironia - il senso del suo fare poesia, raccontando delle prime composizioni, ma anche, soprattutto, delle ultime, quelle raccolte nel volume “Madre d’inverno”, uscito da Mondadori l’anno scorso.

 

Seguici con