Amalia Mirante (©Ti-Press)

"Contagiosamente simpatica"

I trenta candidati al Governo ad Albachiara: intervista a Amalia Mirante del Partito socialista

lunedì 23/03/15 09:49 - ultimo aggiornamento: mercoledì 25/03/15 09:50

Amalia Mirante, candidata al Consiglio di Stato sulla lista del Partito socialista, 37 anni, economista e docente USI e SUPSI, vive a Torricella-Taverne.

"Mi chiamo Amalia Mirante e chi mi conosce mi definisce oggettivamente, contagiosamente simpatica; anche se in questo momento i miei studenti e le mie studentesse staranno strabuzzando gli occhi. Ho l'età e le energie giuste per un posto in Governo. Mi piacerebbe davvero essere la sorpresa con la esse maiuscola il prossimo 19 aprile. E questa sorpresa sarebbe triplice: perché riporterebbe una donna in Governo; dimostrebbe che le cittadine e i cittadini non si fanno sedurre da cartelloni, marketing e slogan eternamente uguali; e, soprattutto, mi permetterebbe di fare ciò che davvero desidero con tutto il cuore: l'interesse dei ticinesi tutti che ai politici chiedono soltanto di costruire insieme: il loro e il nostro futuro".

 

Amalia Mirante si è auto-presentata così nel radio-selfie ad Albachiara. Per ascoltare tutta la trasmissione:

 

 

Diem

Le puntate precedenti

- Luciano Milan Danti: "Un'avventura coraggiosa"
- Sergio Savoia: "Come tornare a Primo mattino"
- Christian Vitta: "In Parlamento da 14 anni"
- Paolo Pamini: "Non voti più? Senti qua..."
- Giorgio Fonio: "La politica si fa tra la gente"
- Amanda Rückert: "Per il futuro del Ticino"
- Alda Fogliani: "Vivo a tempo pieno"
- Ivo Durisch: "La politica è... il ring"
- Alex Farinelli: "Professionista della politica" 
- Fiorenzo Dadò: "Politica? Meglio la montagna"
- Manuele Bertoli: "Una passione da sempre"
- Claudio Zali": "Una duplice sfida"
- Massimo Mobiglia: "Da sempre eco-liberale" 
- Orlando Del Don: "Amo cinema, teatro e jazz" 
- Tamara Merlo: "Un selfie con fusa e miagolio"
- Henrik Bang: "Ho fatto tutta la gavetta"
- Sabrina Gendotti: "Amo il curling"
- Michele Bertini: "Io? Un bravo ragazzo. Dicono"
- Fabio Badasci: “Sindaco dal 2000”