Le prime trincee sul Piave (Wikipedia)

I canti di guerra

Come la Svizzera italiana ha imparato a conoscere e a cantare il Piave

La Grande guerra è stata - nella sua drammatica realtà - anche un'importante pagina per la musica popolare italiana, e non solo, coi canti interpretati dal corpo degli Alpini. Cori che hanno superato la frontiera e così anche la Svizzera  italiana ha imparato a conoscere e a cantare il Piave.

 

Le canzioni, accompagnate da un testo facilmente memorizzabile, vennero composte per aumentare il senso di appartenenza ad un gruppo, per sollevare gli animi oppure per esorcizzare la paura della morte, sempre in agguato. Altre invece narrano di amori lontani, di speranze, di lontananza dalla casa e dall'affetto materno o glorificano le gesta eroiche esaltandone il coraggio e il sacrificio. Ma non mancano nemmeno composizioni più leggere, auto-ironiche e allegre.

Tra le canzoni italiane più celebri del periodo 15-18 "La leggenda del Piave" scritta nell'ultima estate di guerra e "Monte Grappa tu sei la mia Patria" nata nel 1918 per incoraggiare i soldati italiani a resistere contro gli attacchi austro-ungarici sul monte veneto.

 

Seguici con