Tanti giovani nel nuovo progetto biancorosso
Tanti giovani nel nuovo progetto biancorosso (TI-Press)

L'HAC Lugano riparte dalla Prima Lega

A colloquio con Daniele Ferrario, presidente del club luganese di hockey su prato

Il Lugano di hockey su prato, fresco di retrocessione dalla Lega Nazionale A dopo quattro anni nel massimo campionato svizzero, ha rinunciato alla Lega Nazionale B, preferendo ripartire dalla Prima Lega. A pochi giorni dall'esordio in campionato, il presidente dei biancorossi Daniele Ferrario ci parla delle motivazioni che hanno portato la società a prendere questa decisione. "Innanzitutto abbiamo voluto lanciare in prima squadra tutti i nostri ragazzi della U18. Per fare questo senza troppe pressioni ed evitare un campionato di sofferenza in serie B, la società ha deciso di fare questo passo".

Il settore giovanile si conferma dunque in crescita: "Quello con loro è stato un lavoro fatto sugli anni: sono giocatori che hanno iniziato a praticare questo sport a 10-12 anni: sono stati seguiti passo passo. In generale abbiamo circa un'ottantina ragazzi, dagli 8 ai 16 anni, e 5 squadre. Negli U15 ci sono già diversi elementi molto promettenti che a breve potranno rientrare in una rosa allargata di prima squadra". L'HAC Lugano farà il suo debutto nel campionato di Prima Lega domenica, dove tra le mura amiche ospiterà il Grasshopper II.

 
Condividi