Il patron bianconero sa che non sarà facile
Il patron bianconero sa che non sarà facile (Ti-Press)

"L'obiettivo salvezza fa venire il magone"

Il presidente del Lugano Cedraschi è conscio dei limiti per questa stagione

Il budget ritoccato verso il basso (sceso sotto la soglia del mezzo milione) obbliga il Lugano a ridimensionare i propri obiettivi, cosa non facile da digerire per una società abituata ai vertici. "Ad un presidente che ha sempre mirato a vincere, fa venire il magone dire che l'aspirazione massima sia il playoff o la salvezza - ha affermato il patron Alessandro Cedraschi, che non perde però la speranza - io sono sempre fiducioso, sia per quanto riguarda le scommesse sia per l'arrivo di qualcuno che ci possa dare una mano".

Le rotazioni sono limitate, in caso di infortuni ci saranno dei problemi. Andrea Petitpierre

Per provare a plasmare una squadra dopo i molti addii, su tutti quelli di Stockalper, Molteni e Steinmann, la società ha fatto affidamento ad Andrea Petitpierre, alla sua terza esperienza con i Tigers. "Da perdere c'è poco, da lavorare c'è molto, di più delle altre volte - ha detto l'allenatore - La squadra è estremamente giovane e quindi ci sono margini di miglioramento notevoli".

 
Condividi