Finalista coi giovani rossocrociati nel 2011
Finalista coi giovani rossocrociati nel 2011 (Keystone)

Al via gli Europei U21, ma senza la Svizzera...

Pier Tami: "Dobbiamo aiutare la nostra selezione a conseguire i risultati"

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Oggi prende il via la 22a edizione degli Europei Under 21 di calcio, un torneo che si svolgerà in Italia e a San Marino e che vedrà impegnate 12 formazioni. Ma non la Svizzera. "Ci sono grandi nomi e spicca la presenza delle top 5 europee, ovvero Spagna, Italia, Germania, Inghilterra e Francia - conferma Pier Tami, che con l'U21 rossocrociata è arrivato sino all'atto finale nel 2011 - Ma spicca anche, purtroppo, l'assenza della Svizzera che da qualche anno non riesce più a qualificarsi".

Dobbiamo dare importanza alla nostra U21, fornendogli la giusta forza Pier Tami

Ma quali sono i motivi di quest'assenza? "Io ho una mia idea... - dice laconico il tecnico ticinese al microfono del collega di Rete Uno Sport Massimo Miccoli - L'U21 di oggi è una squadra assolutamente all'altezza, però va aiutata a conseguire questi risultati. E mi riferisco soprattutto al campionato svizzero, che è un campionato di formazione. Bisogna mettere in vetrina i nostri migliori giocatori e far sì che diventino titolari nelle prime squadre. Ciò consentirebbe poi ai nostri club di vendere i nostri gioielli nel mercato internazionale".

 
Condividi