Difficile ora prevedere le scelte del mister
Difficile ora prevedere le scelte del mister (Keystone)

Dell'undici di Petkovic non v'è più certezza

La rivoluzione del tecnico ha cambiato tutto in casa rossocrociata

Dall'inviato a Bruxelles Armando Ceroni

L'era Vladimir Petkovic è iniziata quattro anni fa. Da allora, alla vigilia di ogni partita, sapevi esattamente con che modulo avrebbero giocato i rossocrociati: un immutabile 4-2-3-1. Ma a grandi linee anche i principali interpreti schierati nell'undici titolare. Ora tutto è cambiato. Una rivoluzione che ha spazzato via i grandi vecchi (Lichtsteiner, Behrami e Dzemaili su tutti) così come le certezze e i punti fermi di un passato che non c'è più.

Un rebus che piace, perché alimenta la concorrenza interna e spinge i giovani convocati a dare impulsi e motivazioni nuove. Di colpo l'età media della Nazionale si è abbassata ai livelli della Francia campione del mondo. Meno esperienza, ma più freschezza atletica, maggior intensità di gioco e voglia di spaccare il mondo anche contro una squadra che si chiama Belgio e che nelle gerarchie mondiali stilate dalla FIFA occupa il primo posto.

 
Condividi