L'olandese se ne va dopo poco più di un anno
L'olandese se ne va dopo poco più di un anno (Keystone)

Koeman non è più l'allenatore del Barcellona

La squadra è stata affidata ad interim a Sergi, il posto dovrebbe andare a Xavi

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

A Barcellona non hanno nemmeno voluto aspettare il mattino dopo, come spesso capita. A poche ore dall'amara sconfitta sul campo del Rayo Vallecano, in un match valido per la 11a giornata della Liga, il club blaugrana ha deciso di licenziare il proprio tecnico Ronald Koeman. La partenza di Leo Messi, una profonda crisi finanziaria e una squadra giovanissima e ancora tutta da costruire: un cantiere decisamente delicato che però il tecnico olandese non ha saputo gestire, finendo schiacciato dalla serie di risultati negativi. E così tre giorni dopo aver perso il Clasico, i catalani sono scivolati contro un'altra formazione di Madrid, il neopromosso Rayo Vallecano, ed è stata la sconfitta di troppo.

Contestato dai tifosi, Koeman era stato inizialmente difeso dal proprio presidente Joan Laporta che aveva garantito la sua fiducia nel tecnico. Il numero uno del Barça ha però velocemente cambiato rotta, decidendo alcune ore dopo di interrompere il rapporto col proprio allenatore. Koeman lascia il Barcellona dopo poco più di un anno, in cui ha conquistato una Coppa di Spagna, ma si ritrova ora con una squadra in grosse difficoltà sia in campionato (al 9o posto a -7 dalla vetta) che in Champions League, dove rischia di non passare il turno. In pole position per prendere il suo posto c'è attualmente Xavi, leggenda del Barcellona sul campo e con tanta voglia di dimostrare grandi cose anche da tecnico. Intanto la squadra è stata affidata ad interim a Sergi Barjuan, finora alla guida della compagine B.

 

Condividi