Bottani si è meritato la sufficienza nonostante l'espulsione
Bottani si è meritato la sufficienza nonostante l'espulsione (Keystone)

Nessuno trova la combinazione giusta

Le pagelle: Espinoza nel fianco della propria squadra

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

dall'inviato a Winterthur Omar Meshale

Osigwe 4: Sicuro nei pochi tentativi della formazione di casa, non può nulla sulla rete del Winterthur, vive altrimenti un pomeriggio di ordinaria amministrazione.

Espinoza 3: Perde Di Giusto sullo 0-1, sbaglia spesso le decisioni e sembra sempre in difficoltà con la palla tra i piedi. Tradotto: si farà sentire l'assenza di Arigoni sulla corsia di destra dove la partenza di Lavanchy ha lasciato una voragine.

Hajrizi 4: Gara di ordine e pulizia in mezzo ad una difesa che avrà bisogno del suo apporto tenuto conto della lunga indisponibilità di Mai.

Daprelà 4: Queste sono le sue partite e Fabione risponde con abnegazione e carattere tanto che Ardaiz diventa suo pane per oltre 90 minuti.

Valenzuela 4,5: Gioca una partita di grande intensità sull'out di sinistra dove deve anche mettere a posto qualche sbavatura di Aliseda. Spostato a destra nel finale si dimostra duttile ed affidabile.

Doumbia 4,5: Entra anche stavolta fra le pieghe del confronto permettendo in particolare a Bottani di approfittare dei suoi innumerevoli recuperi.

Sabbatini 4: Tanta corsa e sostanza, qualche buon pallone recuperato. È mancato forse il lampo di qualità o un suo inserimento in un confronto blindato dalla trequarti in su.

Macek 4,5: Titolare dopo oltre due anni interpreta con qualità il ruolo da tuttocampista tra le linee avversarie, svariando da destra a sinistra con personalità ed iniziativa. Non trova la giocata decisiva ma il suo pieno recupero non potrà che giovare alla causa bianconera.

Bottani 4: Un costante mulinare di gambe e giocate senza purtroppo la stoccata decisiva. Espulso per troppa generosità sul finale, mancherà settimana prossima contro il Lucerna.

Aliseda 3,5: Un continuo vorrei ma non posso, idee ed iniziative certo, ma non supportate dalla necessaria qualità nell'ultimo gesto. La rete decisiva nasce da un fallo subito a centrocampo e non sanzionato dal pessimo fischietto Gianforte.

Celar 3,5: Pomeriggio di sofferenza quasi totale in cui non riceve molti palloni giocabili e soffre la fisicità di Schmid e Arnold.

Amoura 4: Ci prova più di una volta portando scintille nel lugubre pomeriggio della Schützenwiese.

Steffen 3,5: Non sta bene e questo non lo aiuta ad incidere da subentrante. Un'unica conclusione schermata.

Babic 3,5: Si sbatte senza costrutto

Facchinetti e Belhadji SV

Croci-Torti 4: Le prova tutte fra scelte iniziali e cambi anche per tamponare l'inopinata assenza dai titolari e per motivi di salute di Steffen. Ammonito sul finale, soffre le innumerevoli perdite di tempo dei padroni di casa non sollecitati dal debole arbitro Gianforte. Dopo tre vittorie (Coppa inclusa) perde il primo duello con Berner.

 
Condividi