Il portiere elvetico del Borussia
Il portiere elvetico del Borussia (Keystone)

"Non bisogna aspettarsi miracoli"

I dubbi di Roman Bürki in vista della ripresa della Bundesliga

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La Bundesliga è pronta a ripartire, ma per Roman Bürki ci sono ancora parecchi punti interrogativi. "Non giochiamo una partita da 8 settimane - ha spiegato il portiere elvetico del Borussia Dortmund, che sabato riceverà la visita dello Schalke - e nessuna squadra sa con certezza in che condizione di forma sia, quindi non bisogna aspettarsi miracoli. Le porte chiuse? Le abbiamo sperimentate in Champions a Parigi e non sono il massimo, ma non devono essere una scusa o togliere passione ai calciatori".

L'estremo difensore 29enne, che ha dichiarato di voler continuare la sua avventura in giallonero (le trattative per il rinnovo sono state messe in pausa a causa del coronavirus), ha poi spezzato una lancia in favore di Lucien Favre: "È un allenatore unico e i risultati parlano per lui. L'anno scorso abbiamo lottato fino alla fine per il titolo e anche quest'anno siamo nelle zone alte della classifica".

Siamo a -4 dal Bayern e loro devono ancora venire a Dortmund Roman Bürki
 
Condividi