Futuro in bianconero, ma all'Udinese
Futuro in bianconero, ma all'Udinese (rsi.ch)

"Sarebbe davvero bello concludere in bellezza"

Sandi Lovric e Olivier Custodio sognano di chiudere la parentesi al Lugano con un trofeo

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Per loro sarà l'ultima grande sfida con la maglia del Lugano. Olivier Custodio e Sandi Lovric - non è una novità - lasceranno infatti il club bianconero a fine stagione e il match di domenica, la finale di Coppa di Svizzera contro il San Gallo, sarà un'ottima occasione per chiudere questa parentesi della propria carriera nel migliore dei modi. "Sono felice di come è andata la mia carriera a Lugano - ha spiegato lo stesso Lovric, il cui futuro sarà con la maglia dell'Udinese - Sono cresciuto e voglio ancora crescere. E mi piacerebbe finire bene. Sono molto grato a tutto il club e a tutti mister che ho avuto e in particolare a Mattia Croci-Torti, che mi ha dato tanta fiducia".

Il San Gallo è molto forte, gioca sempre con uno stesso sistema che conoscono molto bene. Ma ho fiducia nelle nostre qualità Sandi Lovric

Il 24enne sloveno ha già una coppa in bacheca, quella vinta nel 2018 in Austria con lo Sturm Graz: "Sono fortunato ad avere già giocato una finale e contro una squadra molto forte come il Salisburgo. So che in queste occasioni è molto importante non solo la tecnica e la tattica ma anche avere coraggio, carattere e personalità sul campo", ha confermato il centrocampista bianconero. Sulla stessa linea il compagno Olivier Custodio, pure partente: "Da Lugano mi porterò dietro tante belle cose, mi sono sempre sentito a casa, squadra e società mi hanno sempre dato tutto e anch'io spero di aver dato indietro tanto. Mi piacerebbe davvero finire in bellezza".

Dovremo dare tutto e cercare di non avere rimpianti Olivier Custodio

"Avere l'opportunità di vincere la Coppa Svizzera è qualcosa di eccezionale - ha poi continuato il 27enne romando - Ma dovremo fare una grande partita, sia a livello difensivo che offensivo. La nostra forza è sicuramente il gruppo: ci conosciamo da tanti anni, poi sono arrivati nuovi giocatori che si sono inseriti al meglio. E solo così si possono fare delle belle cose".

 
 
Condividi