Il numero 1 resta però intenzionato a disimpegnarsi
Il numero 1 resta però intenzionato a disimpegnarsi (Ti-Press)

"Sogno un gruppo ticinese a capo del Lugano"

Le parole di Renzetti dopo la conferma alla presidenza dei bianconeri

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Alla fine al comando c'è ancora lui. Angelo Renzetti resta il numero 1 del Lugano e sebbene con qualche rammarico, il 65enne si dice tutto sommato contento: "Sono comunque felice, è un anno importante che ci aspetta. Il lavoro che ha fatto Leo (Novoselskiy, ndr) non è però da buttare. L'idea di cedere a qualcuno rimane, io non posso continuare con questi ritmi e portare avanti una società che fa campionato ed Europa League è difficile. In questi anni ho dimostrato qualcosa e spero che ci sia chi vuole darmi una mano".

Il mio maggiore desiderio sarebbe avere un gruppo ticinese a capo del Lugano Angelo Renzetti

Il presidente bianconero ha parlato anche di mercato, lasciando intendere che qualche rinforzo importante dovrebbe ancora arrivare: "La squadra è abbastanza delineata, ci sono ancora 2-3 innesti da fare ma sono fiducioso. Sabbatini? Se vuol firmare firma!"

 
 
Condividi